IL PRESIDENTE

Il 10 Settembre 2008 è venuto a mancare all’affetto dei suoi famigliari, dei cooperatori, della nostra Associazione e di quanti hanno potuto conoscerlo ed apprezzarlo l’On. Ascari Raccagni Dott. Renato.
Ho passato trent’anni della mia vita nel movimento cooperativo Repubblicano Forlivese, quindi accanto al suo vero, riconosciuto e stimato rappresentante, che mi consente ora di porgergli questo “SALUTO”.
Essendo nato il 18 Luglio del 1920 mi si conceda di affermare che è stato un artefice e costruttore della nostra storia Cooperativa Repubblicana e Mazziniana.
L'On. Renato Ascari RaccagniUna vita spesa in prima persona, senza mai farlo pesare, al servizio dei principi in cui credeva, assumendo direttamente gli incarichi di rappresentanza delle strutture più significative del movimento e la stessa direzione dell’Associazione Generale Cooperative Italiane a livello Provinciale e Nazionale.

Una persona semplice, schietta e disponibile, profondamente attenta nel cercare un confronto alla pari, mai supponente, affabile ma caparbio e tenace nel perseguire gli obiettivi.
Una carriera costruita nel silenzio senza enfasi cominciata nel dopo guerra, dopo gli anni della prigionia, con una laurea in Economia e Commercio, all’Università degli studi di Bologna con conseguente iscrizione nell’Albo dei Dottori Commercialisti di Forlì. Già dirigente della Ragioneria Provinciale dello Stato di Forlì fino al 1973, è stato Consigliere ed Assessore (1961-65) del Comune di Forlì.
Deputato al Parlamento per il PRI per la VI (1972-76) e la VII (1976-79) legislatura, ricoprendo incarichi parlamentari quali Presidente o membro di commissioni.
Presidente Nazionale dell’Associazione Generale Cooperative Italiane dal 1977 al 1985.
Nel Febbraio 1987 veniva nominato Presidente della Cassa dei Risparmi di Forlì (ove aveva ricoperto l’incarico di consigliere dal 1967 al 1972), rimanendo costantemente in carica fino al 2006.
Nel mondo bancario ha inoltre ricoperto le seguenti cariche:

  1. VicePresidente di IMER – Medio Credito Regionale Emilia-Romagna;
  2. Consigliere di Amministrazione in Banca Agricola Cacciaguerra di Russi;
  3. Consigliere di Amministrazione di Cooperleasing spa;
  4. Consigliere di Amministrazione di Finemiro spa – Finanziaria Emilia Romagna.

Inoltre va ricordato l’impegno di Presidente della Sezione di Forlì di “Italia Nostra e del Comitato pro Forlì Storico Artistico e la presenza nel Consiglio di Amministrazione della Società Ser.in.ar. Spa, voluta e sostenuta per lo sviluppo del polo universitario di Forlì e Cesena.
Nel movimento cooperativo, oltre al citato incarico di Presidente Nazionale, ha mantenuto per molti anni alto il nome de A.G.C.I. Federazione Forlì – Cesena – Rimini, ma va sottolineato anche l’impegno svolto come Presidente di prestigiose Cooperative di base come Unione Coop. Mazzini (Circolo Culturale), Forlì Frutta e Con.sv.agri (agricoltura e trasformazione prodotti agricoli), Libera Cooperazione (finanziaria) e di Società interamente controllate da Cooperative come ATAS e Strutture Associate (proprietari di immobili) oltre agli innumerevoli incarichi di Consigliere.
Parliamo quindi della storia dell’Associazione Forlivese, ma come ben si comprende, anche di una figura che ha lasciato indelebile il segno della sua presenza nella costruzione della nostra attuale società.
Per me, giovane funzionario dell’Associazione, che affrontava il difficile sentiero della vita, è stato una esempio di rettitudine, onestà e moralità e con discrezione mi ha indicato la via maestra, nell’affrontare con piglio e determinazione, il quotidiano impegno che la responsabilità di rappresentanza impone.
Sono inoltre miei i bei ricordi dei lunghi viaggi insieme fatti in auto, per o da Roma, quelle ore ci consentivano di disquisire con calma dei più svariati argomenti, che sempre ci coinvolgevano, viaggi che sovente si concludevano a notte fonda, nella casa di Massa a tavola dove, a qualsiasi ora, la moglie Sig.ra Anna era ben disposta ad ospitarci.
So di essermi dilungato, ma ho ritenuto doveroso illustrare nella sua interezza la figura di un rappresentante fondamentale del nostro movimento cooperativo e le profonde radici che esso ha nel pensiero Mazziniano e Repubblicano, un uomo, per tutti noi “il Presidente”, che in vita era troppo modesto per vantarsi di quanto fatto, intensamente preso fino alla fine dei suoi giorni, nel fare e non nell’apparire, ed anche per questo inarrivabile esempio di saggezza e coerenza.
Rimarrà comunque, in quanti hanno avuto l’onore di conoscerlo, la percezione che la forte personalità ed il carisma infondeva a chi con lui collaborava, l’entusiasmo per raggiungere obiettivi per altri impensabili.
Nel porgere, a nome mio e dell’intero mondo cooperativo, le più sentite condoglianze alla moglie Prof.sa Sig.ra Anna ed ai figli Tonino ed Alessandra, mi onoro di rivolgergli l’ultimo saluto, certo che per noi rimarrà sempre “IL PRESIDENTE”.

 
home page | presentazione | dati | dove siamo | richiesta info| documentazione | links
3D Incest cartoons video 3d anime incest videos 3D Incest porn amateur incest tube 3D Incest porn movies 3D Incest porn videos family incestsex videos family sex father daughter incest free incest video and movies hentai incest clips 3D incest mom son avi mature incest porn dvd mom incest videos clips mother son videos home incest porno russianincest porn sister incest porn clips taboo familysex teen incest porno video